Bibbia dei Broer (secondo Samwise): Genesi

Note e avvertenze:
Questa storia partecipa alla II challenge indetta dal sito Writer’s Wing (link al gruppo FB; link al sito)
Prompt: Due fratelli nella pioggia
Conteggio parole: 350

Playlist: Who by fire, Leonard Cohen.

“(…) nel secondo mese, il diciassette del mese, proprio in quello stesso giorno, eruppero tutte le sorgenti del grande abisso e le cateratte del cielo si aprirono.
Cadde la pioggia sulla terra per quaranta giorni e quaranta notti”

Bibbia, Libro della Genesi, 7.12-13

 

– Che mi venga un accidente!
Il vecchio sputò a terra e allungò il braccio; il cerchio della lanterna si restrinse.

– Qui c’è qualcosa, eh, Barn?- mormorò.

Il ciuchino che lo seguiva pazientemente scosse il muso.
Di certo non era una risposta, ma il vecchio la interpretò come tale: in tanti anni di onorato servizio, si poteva dire che Barn fosse diventato il suo più fidato consigliere.
E, ci potete scommettere, non aveva mai sbagliato un colpo.

Il vecchio- si chiamava Samwise, Samlee, qualcosa del genere- si inoltrò fra i falaschi1, sguazzando e imprecando.
Ogni tanto, agitava la mano per scacciare i nugoli di zanzare che gli si affollavano intorno e la lampada oscillava fendendo la pioggia e il buio sulla palude.

– Bontà divina!

Samlee aveva tanti difetti, ma di due cose andava fiero: rispettava il suo ciuco più di sua moglie, ed era timorato di Dio. Perciò, per cominciare, si fece il segno della croce.
Davanti a lui, su una proda sabbiosa, era rannicchiata una strana creatura… Anzi, due.
Erano bionde come la paglia e bianche come se fossero appena uscite dalla farina; e nude, sissignore, come vermi.
Un maschio e una femmina: se non fossero stati così candidi, Samlee avrebbe proprio detto che fossero…che fossero…

– Negri bianchi2!- esclamò.

Il maschio, che se ne stava seduto con le ginocchia al petto, alzò la testa e lo guardò.
Aveva occhi chiari come lunarie3. Samlee rabbrividì.

– Mia sorella sta male- mormorò.

Fortunatamente, Samlee non si faceva certi scrupoli. Con un gesto risoluto agganciò la lampada ai finimenti di Barn e si rimboccò le maniche.
Insieme al ragazzo sollevarono la femmina: era ancora più bianca del fratello, e perdeva molto sangue in mezzo alle gambe. Il sangue era rosso e colava insieme alla pioggia, giù, per le gambe, come vino su una tavola d’avorio.

– Potete stare tranquilli – disse Samlee mentre la adagiavano delicatamente sopra Barn- la mia vecchia si prenderà cura di lei. Da dove venite?

Il ragazzo alzò su di lui i suoi occhi soprannaturali.

– Sodoma- rispose.

Ma pioveva troppo forte: Samlee non lo sentì.

1Cladium mariscus, un tipo di vegetazione delle paludi, diffuso in Europa, Nor Africa e nei territori meridionali dell’America del Nord.

2Albini, diffusi anche presso le popolazioni africane.

3Pietre silicate, note anche come adularie o pietra di luna, dalla caratteristica colorazione bianco-azzurra e lattescenti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...